Vecchio Carnevale Blogghereccio: il Mare - Recap

Settimana scorsa è finito il primo mese del Vecchio Carnevale Blogghereccio, quello dedicato al mare.

La partecipazione è stata più che buona, soprattutto per il primo mese di iniziativa (abbiamo un totale di 10 post, una media uno ogni 3 giorni). C’è chi è partito subito a scheggia, chi si è preso un po’ più di tempo, e con una copertura su un po’ tutti i tipi di contenuto.

Ho deciso di raggruppare i contributi per tipo di contenuto fornito, in modo da rendere più facile, per chi legge questo post, trovare quello che gli interessa.

Tabelle casuali

Surely not a Master (che è anche stato il primo a inviare il suo post), ci regala una bella tabella casuale di cose che si possono trovare quando si pesca, che è sempre un ottimo modo di ammazzare il tempo in mare.

Pedro di Arcipelago Celeste ci presenta un’utilissima tabella di 1d10 ragioni per prendere il largo, che torna comoda quando ci manca l’ispirazione sia per i PG che per i PNG marinareschi.

Jonnie (che poi sarebbe Ruling the Game) ci offre un die drop per una spiaggia e le sue attività. Particolarmente folle e creativo (ma anche in ritardo), che è un po’ il suo marchio di qualità.

Classi

Il tempio di Syrinx ci propone una cosa meravigliosamente B/X: una razza come classe! Per stare in tema, la razza in questione sono le Selkie, delle creature fatate dai mari del nord, che possono assumere la forma di foca o di essere umano.

Regole e strumenti

Dietro lo Schermo decide di uscire dall’ambito strettamente OSR (che in fondo non è nemmeno il focus del suo blog) e di preparare una serie di regole e strumenti per gestire una parentesi marinaresca nella propria avventura. Sono, per design, moderatamente abbozzate e inadatte a gestire un’intera avventura marinaresca: il loro obiettivo è dare ai GM un modo di gestire con profondità una parte limitata della propria campagna per mare.

Io ho creato delle regole per incantesimi marinareschi basati sui canti: i sea shanties.

Il Prof Marrelli, invece, ci presenta un bellissimo recap della scienza della navigazione antica, utile sia per l’interesse storico che per chi volesse buttare un po’ di realismo nelle sue avventure marinaresche.

Sulla stessa linea (e infatti son soci), Simone Normani di Grappa e Spada (uno stile di combattimento che mi sento di raccomandare di tutto cuore) ci dà suggerimenti su come creare una nuova razza marina, con un po’ di basi biologiche sensate. Di nuovo, ottimo sia se volete cazzeggiare con la scienza, sia se volete buttare un po’ di realismo nei vostri giochi.

Fabio di Castelli & Chimere ci propone gli evocativi Venti Fatati sulle onde dei Mari Incantati, un magico mezzo di locomozione da usare per mare. Con un nome del genere il post poteva anche limitarsi a contenere la foto di una cipolla e sarei stato contento uguale, ma Fabio decide di strafare e ci butta pure dentro dell’ottimo contenuto.

Avventure

La ciccia ovviamente la tengo per ultima, pure questo mese che si mangia pesce.

Dismaster FraNe, della Fumeria dei Pensieri Incompiuti, ci apre le porte del Tempio delle Alghe, un dungeon dentro a uno scoglio. E’ il suo primo dungeon scritto per la pubblicazione, quindi si sente un po’ insicuro. Andiamo a bruciargli la casa mostrargli un po’ d’amore!

Barakiel, di Ruling With Archangels, con Segreti del Profondo ci porta nel tranquillo villaggio di Portofiacco, dettagliando il villaggio e dandoci una linea di trama principale e delle sottoquest a tema.

Due parole in conclusione

Sono molto soddisfatto. La partecipazione, per essere al primo mese, è stata bella ampia e diverse persone fuori dal “giro” in cui ho iniziato a pubblicizzare l’iniziativa hanno mandato il loro contributo. Qualcun altro, che non postava da diverso tempo, ha tirato di nuovo fuori il blog per produrre materiale. Insomma, solo il numero è davvero interessante.

C’è anche moltissima varietà, che è una cosa che mi ha fatto molto piacere: dalla tabella casuale all’avventura completa, dalla singola regola all’approfondimento storico, ce n’è per tutti i gusti e per tutti i tempi di lettura. E non ci siamo minimamente messi d’accordo, il che è ottimo.

Qualcuno poi ha anche proposto di prendere questi contenuti, impaginarli in modo coerente e farci una zine. Ammetto che mi piacerebbe molto ma:

  • Non ho il tempo di farlo ora
  • Bisognerebbe sentire tutti gli autori se gli sta bene, coordinare le licenze dei singoli post e concordare tutti su un sistema univoco

Quindi, io continuo a macinarci sopra su questa cosa, quando mi viene in mente un modo (e mi libero abbastanza da seguirlo), ci penso bene. Sarebbe davvero figo avere la zine del Vecchio Carnevale Blogghereccio.

E ora, signori, vi lascio nelle capaci mani di Dismaster FraNe per il Carnevale di Marzo a tema religione.


Ti è piaciuto questo contenuto e senti l'impellente bisogno di darmi dei soldi?
Fatti curare oppure

(Io raccomando caldamente la prima opzione, eh)

Sai che ho un canale telegram, un podcast e sono a infestare mille altri luoghi? Se non li conosci puoi trovarli qui.

dark
sans