Lo stato di questo macello II

Con un certo ritardo, rieccoci alla rubrica annuale in cui vi racconto come è andato il blog, cosa ho fatto e cosa conto di fare. Se volete recuperare il post dell’anno scorso, lo trovate qua.

Come potete immaginare, si tratta di un post molto autoreferenziale.

Il 2021

Sono relativamente contento di com’è andato il 2021 ruolisticamente parlando. Ho giocato un pochino di più del 2020 e ho fatto molte cose interessanti.

Piattaforme

Stavo lasciando scivolare il canale Telegram un po’ più verso l’oblio, ma verso la fine dell’anno l’ho recuperato in quanto unico strumento che mi permette di pubblicare senza un computer. Ho pensato più volte di spostare il blog verso qualcosa di editabile anche da telefono, ma la verità è che questo flusso di lavoro mi piace troppo. Bisogna, quindi, accettare il fatto che, a seconda della disponibilità di computer, potrei anche non riuscire a pubblicare sul blog per molto tempo. La buona notizia è che sono riuscito a spostare questo flusso di lavoro anche su Windows (prima avevo necessariamente bisogno di Linux o Mac), quindi ora sono più flessibile di prima.

Sempre per quanto riguarda Telegram, ricorderete le mie lamentele sul rischio pubblicità per i canali. La notizia buona è che la cosa ci tange solo se sforiamo i 1000 utenti, ma non avendo ancora sforato i 100 direi che ce ne possiamo fottere. La notizia cattiva è che la pubblicità sembra essere quasi esclusivamente spam crypto di cui farei volentieri a meno, ma almeno posso stare tranquillo che non sarò io a dargli visibilità.

Contraddicendo quello che avevo detto nel post precedente, ho tentato la via del podcast, ma ho realizzato che no, non ce la faccio. Non ci saranno altri podcast.

Ho anche tentato di raccogliere qualche spicciolo con Ko-fi, che mi ha fruttato la bellezza di 1.5€ (al netto delle varie ritenute tra Ko-fi e Paypal). Non mi costa un cazzo tenerlo su e ormai ho automatizzato il messaggio in coda a tutti i post, quindi credo resterà su. Vi ricordo che tutto questo funziona perché è a costo fondamentalmente zero per il sottoscritto, ma se ci mettete qualcosa anche voi verrà reinvestito nel fare roba migliore (gratis per tutti).

Ho provato anche a riprendere Twitter e a usare un po’ Mastodon, ma il formato non mi sconfinfera, quindi temo resteranno abbandonati.

Iniziative

Passando a roba più gdrristica, il 2021 è stato l’anno del Vecchio Carnevale Blogghereccio! Annunciato a gennaio per febbraio su questo blog, il Carnevale ha preso ormai una vita propria di cui vado molto fiero. Ho avuto, purtroppo, poco tempo per partecipare negli ultimi mesi, ma noto con piacere che sta andando avanti anche senza di me. Credo sia il progetto di cui vado più fiero di tutto il 2021.

Ho anche iniziato a collaborare con l’Italian Translation Alliance, un’ottima iniziativa di traduzione volontaria di materiale open. Il mio contributo è, per ora, abbastanza limitato, ma ne vado molto fiero.

Giochi

Sono anche riuscito a scrivere due giochi: Magisters (c’è anche un’edizione italiana) e Marshmallow & Monsters. Ne ho parlato anche sul canale, quindi non mi dilungo più di tanto, se non per ricordavi che, come tutto quello che faccio, sono gratis.

Posso anche dire di aver scritto la mia prima avventura con Macabradanza.

Il 2022

Piattaforme

Qua le cose si fanno noiose: punto a restare più o meno sugli stessi spazi che uso ora.

Ho però recentemente scoperto un tool carino di conteggio (non tracciamento) delle visite sui siti: piratepx. Non ho ancora deciso se usarlo o meno principalmente perché non ho ancora deciso cosa farmene dell’informazione (e sono contrario al raccogliere dati che non si usano). Se dovessi decidere di usarlo, lo comunicherò in anticipo sul sito e sul canale.

L’unica altra variazione possibile è Discord. Il server è piantato lì che non so che farmene, ma il mio rapporto con quell’arnese infernale sta lentamente migliorando. C’è quindi qualche possibilità che il server rinasca a nuova vita.

Iniziative

Quest’anno punto a collaborare molto di più con l’ITA, progetto che mi pare meritevolissimo e che quindi voglio appoggiare come posso. C’è in ballo un po’ di roba a cui sto dando una mano e che spero veda presto la luce.

A parte questo, conto di continuare a spingere il Carnevale (il mio sogno sarebbe renderlo un evento molto più grosso) e di rimettere mano al codice della Gazzetta, che necessita ancora di qualche miglioria. Apportate quelle, mi piacerebbe rendere anche la Gazzetta qualcosa di indipendente da me (cioè, è tutto automatico quindi, tecnicamente, lo è già, ma vorrei non essere il solo tizio con le chiavi della baracca).

Giochi

Sarò onesto, non ho più nulla in canna. Sto anche rivedendo moltissimo il mio processo di impaginazione in senso generale, specie per l’ITA, quindi non credo che uscirà qualche prodotto finito da qui a dicembre.

Non mi dispiacerebbe comunque provare lavorare a delle avventure, che potrebbero anche aggirare il problema impaginazione, come sono riuscito a fare con Macabradanza (di cui vorrei produrre, prima o poi, un PDF un po’ più carino del post sul blog).


Sai che ho un canale telegram, un podcast e sono a infestare mille altri luoghi? Se non li conosci puoi trovarli qui.

dark
sans